SportYes
betflag
William Hill
blank
888 scommesse

Rugby

0
(0)

Scommesse Sei Nazioni di rugby

Il torneo Sei Nazioni di rugby a 15 giocatori è la competizione più famosa e impegnativa d’Europa. L’attuale formula prevede la partecipazione di 6 nazionali europee.

La prima edizione, Home Championship, aveva 4 formazioni partecipanti: l’Inghilterra, l’Irlanda, il Galles e la Scozia. Nel corso degli anni, con l’ammissione della Francia, prese il nome di Cinque Nazioni.

L’attuale denominazione, Sei Nazioni, scaturisce dall’autorizzazione alla presenza della nostra nazionale di rugby nella competizione. Il torneo si disputa tra Febbraio e Marzo di ogni anno.

La Nazionale italiana ospita le altre squadre nello Stadio Olimpico di Roma.

I bookmakers per il rugby

Le agenzie di gioco online non concedono grandi promozioni per le partite di rugby, ma presentano un ampio palinsesto con tutti gli incontri nazionali e internazionali. Discorso differente per il periodo in cui si svolge il torneo Sei Nazioni. Alcuni incontri sono trasmessi in live streaming tv dai siti di scommesse che, in questa speciale circostanza, propongono eccellenti offerte.

Eseguire pronostici osservando le partite in diretta è molto interessante, considerando anche le possibili variazioni delle quote generate dall’evoluzione del match. Nel prossimo prospetto, il nostro staff ha indicato i migliori bookmakers per il rugby, rivolgendo maggiore attenzione alle agenzie anglosassoni, sempre molto vicine a quest’affascinante competizione.

Agenzia Caratteristiche
William Hill il migliore in Europa
888 giovane book
Bwin il migliore in Spagna e Francia
Eurobet il miglior book in Italia
Snai leader in Italia
Unibet il miglior book maltese

La lista comprende i migliori siti di scommessa per il rugby del Sei Nazioni. William Hill, 888, Eurobet e Bwin rappresentano le preferite agenzie inglesi. William Hill, sempre presente negli eventi sportivi mandati in onda nelle TV italiane, è il miglior bookmaker europeo. Bwin, attuale sponsor del Real Madrid, presenta un eccellente palinsesto sportivo. Tra i primi posti nelle classifiche del gioco online, insieme a Eurobet. Quest’ultima Società inglese ha diverse sedi in Italia ed è uno dei bookmakers stranieri preferiti dagli appassionati italiani. All’interno dei loro siti online, potrete analizzare i vari tipi di pronostici.

Che cosa scommettere

Le tipologie più giocate nei siti di scommesse per il rugby sono le seguenti:

  • risultato finale 1X2
  • risultato finale 1X2 con handicap
  • under o over 37,5 , 40,5 e 43,5
  • vittoria di una squadra con margine. Gli esiti proposti sono 17
  • pronosticare il team vincente del Sei Nazioni
  • indovinare se una nazionale vincerà tutte le partite del Sei Nazioni (Grande Slam)
  • indicare l’atleta che realizzerà più punti durante il torneo
  • individuare la nazionale che non vincerà neppure una partita nella competizione.

Molti incontri sono trasmessi in live streaming dai bookmakers del Sei Nazioni e i clienti possono compiere pronostici in diretta. Presentiamo qualche esempio di scommessa live per il rugby:

  • quale giocatore segnerà la prossima meta
  • risultato esatto
  • risultato finale
  • quale squadra realizzerà i prossimi punti
  • espulsione sì o no
  • quale formazione calcerà la prossima punizione

Tutti i siti di scommessa nelle nostre pagine hanno acquisito la licenza aams, sono legali in Italia e utilizzano gli standard metodi di pagamento: neteller, bonifico bancario, master card, posta pay.

L’Italia non ha mai vinto il torneo. Purtroppo la nazionale italiana è molto distante dalle altre squadre e, spesso, le è riconosciuto il premio meno ambito: il cucchiaio di legno. Questa gratifica negativa è consegnata al team che arriva ultimo nella classifica del Sei Nazioni. Presentiamo, ora, l’albo d’oro della manifestazione.

Albo d’oro Sei Nazioni

Ricordiamo che il torneo Sei Nazioni ha origine nel 2000. Prima era chiamato Cinque Nazioni. Ancora in precedenza e quando le squadre partecipanti erano solo 4, era denominato Quattro Nazioni.

Nazionale Vincitrice Anno
Galles 2019
Irlanda 2018
Inghilterra 2017
Inghilterra 2016
Irlanda 2015
Irlanda 2014
Galles 2013
Galles 2012
Inghilterra 2011
Francia 2010
Irlanda 2009
Galles 2008
Francia 2007
Francia 2006
Galles 2005
Francia 2004
Inghilterra 2003
Francia 2002
Inghilterra 2001
Inghilterra 2000

Statistiche Sei Nazioni

(comprende anche le precedenti edizioni)

Proponiamo alcune statistiche e qualche record del torneo includendo tutte le competizioni svolte dal 1883.

Inghilterra Francia Irlanda Italia Scozia Galles
Torneo 123 90 125 20 125 125
Vittorie 38 25 23 0 24 39
Grande Slam 13 9 3 0 3 12
Cucchiaio di legno 19 13 29 14 25 17

Il record dei punti realizzati in un solo torneo è dell’inglese Jonny Wilkinson (89)

Il record delle mete segnate in una singola competizione è dell’inglese Cyril Nelson Lowe (8)

Il record dei punti generali è dell’irlandese Ronan O’Gara (557)

Il record delle mete è dell’irlandese Brian O’Driscoll (26)

Il Sei Nazioni Under 20 nasce nel 2008 e la prima edizione è stata vinta dalla nazionale inglese. Il calendario del torneo è uguale a quello della manifestazione ufficiale Sei Nazioni.

Anche le atlete donne competono nel Sei Nazioni femminile. L’Inghilterra è la nazionale che ha trionfato più volte (15). Tre sole formazioni hanno partecipato a tutte le edizioni (24): Galles, Inghilterra e Scozia.

Il regolamento

Ogni nazionale sfida le altre una volta sola scambiando il vantaggio di giocare in casa ogni anno. Il Sei Nazioni di rugby si disputa nei mesi di Febbraio e Marzo. In qualche circostanza anche ad Aprile. I punti sono assegnati secondo il seguente criterio:

  • 4 punti in caso di vittoria
  • 2 punti per il pareggio
  • 0 punti in caso di sconfitta
  • 1 punto in più se una nazionale realizza almeno 4 mete in un solo incontro
  • 1 punto in più se una formazione perde con un margine pari o inferiore ai 7 punti
  • 3 punti in più per la squadra che raggiunge il Grande Slam

Il trofeo Sei Nazioni è assegnato al team che ha compiuto più punti. In caso di parità in classifica vale la norma dei maggiori punti realizzati.

La storia

La prima edizione del torneo risale al 1883. Le nazionali partecipanti erano 4: l’Inghilterra, il Galles, la Scozia e l’Irlanda. Dopo qualche anno, nel 1993, emerse una classifica ufficiosa del torneo. Nel 1910 la Francia fu ammessa al campionato. Le squadre anglosassoni hanno sempre prevalso fino agli anni 1950 fino a quando la Francia iniziò ad ottenere le prime vittorie.

Nel 1998 il comitato organizzativo decise di includere dal 2000 anche la nazionale italiana. Il collegio che gestisce e programma il Sei Nazioni è Six Nations Rugby Limited, la cui sede è a Dublino (Irlanda).

L’esordio dell’Italia fu fantastico, battendo la Scozia con il risultato di 34 a 20. Trascorsi 20 anni, possiamo affermare che fu una delle poche prestazioni vincenti del team azzurro che, purtroppo, per ben 14 volte è arrivato ultimo nella classifica generale. Negli ultimi 9 anni l’Irlanda, il Galles e l’Inghilterra hanno dominato le altre formazioni.

L’Irlanda nel 2018 e il Galles nel 2019 hanno vinto tutte le partite giocate, conquistando il Grande Slam.

Ti è piaciuto il contenuto?

Vota premendo sulle stelle!

Votalo 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Vota per essere il primo.

Hai trovato utile questo post?

Seguici sui social media!