Quarta giornata del Campionato di Calcio di Serie A 2021-2022

La Serie A di calcio 2021-2022

Quarta giornata (19-9-2021)

Sassuolo – Torino
Genoa – Fiorentina
Inter – Bologna
Salernitana – Atalanta
Empoli – Sampdoria
Venezia – Spezia
Verona – Roma
Lazio – Cagliari
Juventua – Milan
Udinese – Napoli

I consigli di Fantabet

Il campionato 2020-2021 sarà ricordato per moltissimo tempo per le sospensioni, i rinvii e la lenta ripresa delle attività sociali, economiche e sportive. Non sono esisititi i lunghi periodi per la preparazione fisica e tecnica delle squadre. L’Inter ha dominato il campionato, il Milan ha compiuto quasi un’impresa, l’Atalanta si è confermata e la Juventus ha raggiunto la qualificazione alla Champions League solo all’ultima giornata. Diamo il benvenuto allle nuove squadre arrivate dalla Serie B. Curiosità per la Roma e la Lazio, soprattutto per i due nuovi allenatori: Mourinho e Sarri. La Serie A 2021-2022 à iniziata con qualche conferma e con qualche dubbio su qualche squadra. L’Inter pareggia a Genoa con la Sampdoria, la Roma vince all’ultimo minuto con un bel Sassuolo, il Napoli ribalta la Juve anche grazie ad errori individuali e ripetitivi. Consideriamo, comunque, che la Juventus è scesa in campo con molte ed importanti assenze. Il Milan continua il suo cammino con estrema facilità, battendo anche la Lazio. L’Atalanta perde in casa con una buona Fiorentina e il Torino realizza quattro reti alla Salernitana. La sconfitta rocambolesca del Cagliari, contro il Genoa, costa al mister Di Francesco la panchina. Questa settimana sarà lunga e molti giocatori ritorneranno stanchi o infortunati dai rispettivi impegni nelle Coppe europee. Da considerare l’aspetto fisico e mentale delle squadre. i due aspetti più importanti da considerare per una buona schedina sono:

  • dare fiducia alle squadre che hanno potuto fare una buona preparazione, considerando che gli Europei di calcio si sono conclusi da non molto
  • affidarsi maggiormente ai team che hanno modificato poco il loro assetto tecnico e considerare gli impegni nelle Coppe europee, vedi la Champions League

Considerando i due aspetti sopra elencati, consigliamo una schedina composta da tre partite, dando fiducia all’Inter che gioca contro il Bologna, all’over 2,5 in Genoa – Fiorentina e all’over 2,5 in Lazio – Cagliari. Prevediamo partite tese in Verona – Roma, Juventus – Milan e Udinese – Cagliari. La partita per la Juve è basilare per non perdere ulteriore terreno dalle prime in classifica.

  • Inter – Bologna 1 + over 2,5
  • Genoa – Fiorentina over 2,5
  • Lazio – Cagliari 1 + over 2,5

Le quote sono visibili presso le nostre agenzie partner di gioco online che hanno tutte acquisito la licenza italiana per poter operare legalmente nel nostro Paese, rilasciata dall’Agenzie delle Entrate e dal Monopolio. Vi ricordiamo che nella prima fase di campionato è consigliabile affidarsi anche ad altre tipologie di scommessa come under over, goal no goal o somma goal.

Terza giornata del Campionato di Calcio di Serie A 2021-2022

La Serie A di calcio 2021-2022

Terza giornata (12-9-2021)

Empoli – Venezia
Napoli – Juventus
Atalanta . Fiorentina
Sampdoria – Inter
Cagliari – Genoa
Spezia – Udinese
Torino – Salernitana
Milan – Lazio
Roma – Sassuolo
Bologna – Verona

I consigli di Fantabet

Il campionato 2020-2021 sarà ricordato per moltissimo tempo per le sospensioni, i rinvii e la lenta ripresa delle attività sociali, economiche e sportive. Non sono esisititi i lunghi periodi per la preparazione fisica e tecnica delle squadre. L’Inter ha dominato il campionato, il Milan ha compiuto quasi un’impresa, l’Atalanta si è confermata e la Juventus ha raggiunto la qualificazione alla Champions League solo all’ultima giornata. Diamo il benvenuto allle nuove squadre arrivate dalla Serie B. Curiosità per la Roma e la Lazio, soprattutto per i due nuovi allenatori: Mourinho e Sarri. La Serie A 2021-2022 à iniziata secondo copione. L’Inter, il Milan, la Roma e la Lazio hanno tutte vinto. Solo la Juventus ha pareggiato ad Udine e perso in casa con l’Empoli. Le partite più importanti sono Napoli – Juventus e Milan – Lazio. Per la Juve, un ulteriore passo falso allontanerebbe la squadra dalla zona alta della classifica. Solitamente, le formazioni di Allegri hanno una fase di assestamento che dura 4 o 5 giornate. È, però, indispensabile non perdere altri punti. Bella e interessante la sfida tra il MIlan e la Lazio per scoprire meglio il valore delle due squadre. L’Inter gioca a Genoa, con la Sampdoria, partita ostica. Sempre difficile per la Roma affrontare il Sassuolo. Questa settimana sarà lunga e molti giocatori ritorneranno stanchi o infortunati dai rispettivi impegni delle nazionali. i due aspetti più importanti da considerare per una buona schedina sono:

  • dare fiducia alle squadre che hanno potuto fare una buona preparazione, considerando che gli Europei di calcio si sono conclusi da non molto
  • affidarsi maggiormente ai team che hanno modificato poco il loro assetto tecnico e considerare gli impegni delle Nazionali

Considerando i due aspetti sopra elencati, consigliamo una schedina composta da tre partite, dando fiducia al Torino e all’over 2,5 in Atalanta – Fiorentina e Spezia – Udinese.

  • Torino – Salernitana 1 + over 2,5
  • Atalanta – Fiorentina over 2,5
  • Spezia – Udinese over 2,5

Le quote sono visibili presso le nostre agenzie partner di gioco online che hanno tutte acquisito la licenza italiana per poter operare legalmente nel nostro Paese, rilasciata dall’Agenzie delle Entrate e dal Monopolio. Vi ricordiamo che nella prima fase di campionato è consigliabile affidarsi anche ad altre tipologie di scommessa come under over, goal no goal o somma goal.

Seconda giornata del Campionato di Calcio di Serie A 2021-2022

La Serie A di calcio 2021-2022

Seconda giornata (29-8-2021)

Udinese – Venezia
Verona – Inter
Atalanta . Bologna
Udinese – Spezia
Fiorentina – Torino
Juventus – Empoli
Genoa – Napoli
Sassuolo – Sampdoria
Milan – Cagliari
Salernitana – Roma

I Consigli di Fantabet

Il campionato 2020-2021 sarà ricordato per moltissimo tempo per le sospensioni, i rinvii e la lenta ripresa delle attività sociali, economiche e sportive. Non sono esisititi i lunghi periodi per la preparazione fisica e tecnica delle squadre. L’Inter ha dominato il campionato, il Milan ha compiuto quasi un’impresa, l’Atalanta si è confermata e la Juventus ha raggiunto la qualificazione alla Champions League solo all’ultima giornata. Diamo il benvenuto allle nuove squadre arrivate dalla Serie B. Curiosità per la Roma e la Lazio, soprattutto per i due nuovi allenatori: Mourinho e Sarri. La Serie A 2021-2022 à iniziata secondo copione. L’Inter, il Milan, la Roma, la Lazio e l’Atalanta hanno tutte vinto. Solo la Juventus ha pareggiato ad Udine, dopo aver avuto un doppio vantaggio. Questa settimana sarà lunga anche perchè sono gli ultimi giorni del calcio mercato e alcune squadre cercheranno di rinforsare la rosa dei propri giocatori. i due aspetti più importanti da considerare per una buona schedina sono:

  • dare fiducia alle squadre che hanno potuto fare una buona preparazione, considerando che gli Europei di calcio si sono conclusi da non molto
  • affidarsi maggiormente ai team che hanno modificato poco il loro assetto tecnico

Considerando i due aspetti sopra elencati, consigliamo una schedina composta da tre partite, dando fiducia al Milan, all’Atalanta e alla Juventus. In tutte e tre le partite inseriamo la tipologia di scomessa over 2,5.

  • Milan – Cagliari 1 + over 2,5
  • Atalanta – Bologna 1 + over 2,5
  • Juventus – Empoli 1 + over 2,5

Le quote sono visibili presso le nostre agenzie partner di gioco online che hanno tutte acquisito la licenza italiana per poter operare legalmente nel nostro Paese, rilasciata dall’Agenzie delle Entrate e dal Monopolio. Vi ricordiamo che nella prima fase di campionato è consigliabile affidarsi anche ad altre tipologie di scommessa come under over, goal no goal o somma goal.

Prima giornata del campionato di Serie A 2021-2022

La Serie A di calcio 2021-2022

Prima giornata (21-8-2021)

Verona – Sassuolo
Inter – Genoa
Empoli – Lazio
Torino – Atalanta
Bologna – Salernitana
Udinese – Juventus
Napoli – Venezia
Roma – Fiorentina
Cagliari – Spezia
Sampdoria – Milan

I consigli di Fantabet

L’anno 2020 è ricordato per moltissimo tempo per le sospensioni, i rinvii e la lenta ripresa delle attività sociali, economiche e sportive. Non sono esisititi i lunghi periodi per la preparazione fisica e tecnica delle squadre. L’Inter ha dominato il campionato, il Milan ha fatto quasi un’impresa, l’Atalanta si è confermata e la Juventus ha raggiunto la qualificazione alla Champions League solo all’ultima giornata. Diamo il benvenuto allle nuove squadre arrivate dalla Serie B. Curiosità per la Roma e la Lazio, soprattutto per i due nuovi allenatori: Mourinho e Sarri. i due aspetti più importanti da considerare per una buona schedina sono:

  • dare fiducia alle squadre che hanno potuto fare una buona preparazione, considerando che gli Europei di calcio si sono conclusi da non molto
  • affidarsi maggiormente ai team che hanno modificato poco il loro assetto tecnico

Considerando i due aspetti sopra elencati, consigliamo una schedina composta da tre partite, dando fiducia all’Inter, all’Atalanta e alla Lazio.

  • Inter – Genoa 1 + over 2,5
  • Torino – Atalanta 2 + over 2,5
  • Empoli – Lazio 2

Le quote sono visibili presso le nostre agenzie partner di gioco online che hanno tutte acquisito la licenza italiana per poter operare legalmente nel nostro Paese, rilasciata dall’Agenzie delle Entrate e dal Monopolio. Vi ricordiamo che nella prima fase di campionato è consigliabile affidarsi anche ad altre tipologie di scommessa come under over, goal no goal o somma goal.

L’allenatore nel pallone

Abbiamo voluto trattare l’argomento dell’importanza degli allenatori nel calcio, osservando un calcio mercato, per il momento, piuttosto avaro di grandi acquisti. La crisi economica nello sport in generale, causata dalla pandemia e da scelte manageriali errate, ha costretto le Società a ridimensionare il loro budget. La vittoria della Nazionale di Mancini negli ultimi Europei di calcio, ha, comunque, consegnato uno slancio euforico al nostro campionato, evidenziando che i campioni li abbiamo in casa. Basta solo avere un allenatore competente che riesca ad individuare e valorizzare giovani emergenti. Mancini ha valorizzato ancora di più Barella, Verratti, Insigne, Jorginho, Spinazzola, Berardi, Chiesa e reso ancora più importanti giocatori come Chiellini e Bonucci. Un grande e giovane portiere ha completato il quadro vincente. Per mister, intendiamo tutto il suo staff, sempre prodigo di consigli scaturiti dalle loro capacità ed esperienze. La bravura dell’allenatore è nel dare la fiducia al calciatore, a renderlo partecipe del progetto, a capire dove inserirlo, a catturare il momento giusto.

Gli allenatori nella nostra Serie A

Quest’anno i tifosi e gli esperti di calcio sono molto curiosi nel verificare l’operato di molti mister nel nostro massimo campionato. Interessante il lavoro di Inzaghi che potrebbe realizzarsi definitamente nell’Inter, stimolante l’arrivo di Sarri sulla panchina della Lazio, imperioso l’approdo di Mourihno a Roma come il ritorno di Allegri alla Juventus. Spalletti a Napoli, la conferma di Pioli al Milan e di Gasperini nell’Atalanta completano la situazione delle squadre che dovrebbero lottare per la vittoria del torneo di Serie A. Ci sono tanti e bravi mister che allenano altri team ma l’interesse per i tecnici elencati è superiore. Inzaghi, riteniamo, cercherà di proseguire il cammino iniziato da Conte impostando la sua squadra con il 3-5-2 con variante 3-4-3. La riconquista del titolo non sarà facile considerando lo spirito di rivincita della Juventus e l’ambizione del Milan. Ronaldo continuerà la sua avventura a Torino sperando, ancora, di migliorare le prestazioni del team in Champions League. Sarà cura di Allegri (non sarà facile) equilibrare una squadra che lo scorso anno non ha disputato un buon campionato. Per il Milan, l’assenza di Donnarumma peserà moltissimo nel compito di Pioli. Secondo noi, senza un campione come lui, l’Italia non avrebbe vinto gli Europei. Qualche problemino lo vediamo nell’Atalanta perchè non è facile riproporsi ogni anno con qualche giocatore nuovo e compiere le stesse e grandi prestazioni dello scorso torneo. Spalletti è una incognita come il suo rapporto con il presidente. Curiosi, invece, di vedere se Mourinho riuscirà a far diventare grande la Roma. Le prime partite del campionato italiano ci aiuteranno subito nel capire cosa potrebbe succedere e quale sarà il percorso delle squadre, ricordando che i risultati si osserveranno solo alla fine.

Il valore dell’allenatore

Per anni, tecnici, tifosi ed esperti sportivi hanno argomentato sul valore degli allenatori e quanto potrebbero incidere nelle squadre. Alcuni parlano del 10 %, altri del 20%. Noi non vogliamo quantificare il loro operato, ma vogliamo fare un paragone per evidenziare come la pensiamo. Il confronto è tra la nazionale italiana guidata da Ventura e la nazionale allenata da Mancini: un abisso. Una squadra allo sbando da una parte, dall’altra una squadra coesa, brillante e unita in un unico progetto. Quale valore dare al lavoro di Mancini? Non diamo percentuali perchè in campo ci sono tante situazioni che possono determinare il risultato. Alla lunga, però, la competenza, la concentrazione, la qualità, lo spirito di sacrificio aiutati dalla buona sorte si manifestano sicuramente. Non possiamo non evidenziare che prendere un mister come Conte potrebbe portare al raggiungimento dell’obiettivo in due anni, come dimostra la vittoria dei campionati con la Juventus, con il Chelsea e con l’Inter. Ci sono allenatori che garantiscono alcuni risultati, altri che, pur bravi, non li realizzeranno mai. Come per i giocatori, anche negli allenatori ci sono le fascie. Chi è di fascia A, chi di fascia B e chi di fascia C. Il loro valore è valutato dai risultati raggiunti. Nel campionato italiano si può scommettere sulle partite di calcio o su tante altre tipologie di scommessa proposte. Le nostre preferenze vanno su Matchpoint e Snai, ambedue agenzie online italiane, sicure, legali e affidabili.

Campioni di Europa!

Campioni d’Europa

L’Italia è campione d’Europa 2020. La squadra, guidata da un magistrale Mancini, ha battuto l’Inghilterra ai rigori. Colpita in avvio di partita dalla nazionale inglese, ha saputo attendere e dal trentesimo minuto i nostri azzurri hanno inziato a dominare il campo. Il fraseggio a centrocampo tra Verratti, Barella, Jorginho e Insigne ha iniziato a funzionare e a spingere gli inglesi sempre più in difesa. Chiesa con due tiri dal limite dell’aria e Insigne con un tiro ravvicinato hanno impaurito il portiere anglosassone ma, il goal del pareggio era nell’aria. Mancini ha provato con il tridente leggero inserendo Berardi a destra e spostando Chiesa a sinistra e Insigne al centro. Con Bonucci e Chiellini che hanno anticipato sempre i loro avversari e con gli esterni sempre pronti ad avanzare, la nostra nazionale ha chiuso entro la loro area la squadra inglese. Il goal di Bonucci ha premiato questo atteggiamento positivo dell’Italia. Dopo i tempi supplementari, i rigori ci hanno di nuovo gratificato, evidenziando e santificando Donnarumma miglior giocatore dell’Europeo.

I voti all’Italia

  • Donnarumma: 9,5. Solo tre passaggi errati in fase di impostazione. Per il resto un muro insuperabile
  • Florenzi: 7,5. Sempre concentrato. L’infortunio non gli ha permesso una affermazione totale
  • Di Lorenzo: 8 meno. Dalla sua parte, spesso, i migliori giocatori delle squadre avversarie. Ottime prestazioni, anche se l’Italia vincente ci fa dimenticare qualche incertezza
  • Spinazzola: 8,5. Impressionante la sua spinta sulla fascia sinistra. Un rullo compressore. Peccato l’infortunio
  • Emerson: 8. Si fa trovare pronto nella sostituzione di Spinazzola e compie pregevoli partite
  • Chiellini: 9,5. Uomo squadra e capitano esperto. Chiude tutto. Altro muro
  • Bonucci: 9. Prestazioni quasi perfette. Determinante anche in attacco. Bravissimo con i rigori
  • Acerbi: 7,5. Chiamato per sostituire Chiellini, sempre pronto e bravo
  • Berardi: 8. Bravo e determinante nelle prime partite dell’Europeo. Entra nei secondi tempi delle altre gare molto bene. Cresciuto tantissimo tatticamente.
  • Jorginho: 9. Elegante, duro e concentrato. Il faro del nostro centrocampo
  • Barella: 8,5. Corre per due. Sacrificio e tecnica. Gran goal con il Belgio
  • Verratti: 8,5. Unisce classe, corsa e concentrazione. Spesso aiuta Jorginho in fase di impostazione. Bravissimo
  • Locatelli: 8. Sostituisce Verratti nelle prime partite e segna due goal. Promettente
  • Cristante: 7,5. Entra in partite difficili. Bene nella corsa e personalità. Duttile
  • Pessina: 7,5. Bravo, intelligente, sveglio, brillante. Entra nelle fasi finali. Reattivo
  • Insigne: 8,5. Sulla parte sinistra controlla la fase difensiva e di attacco. Sigilla le sue prestazioni con reti bellissime.
  • Chiesa: 9. Sarà il nostro fuoriclasse per i prossimi anni. Destro, sinistro, velocità e grinta.
  • Immobile: 7,5. Grande volontà e continui movimenti. A volte non lucidissimo ma sempre pronto al sacrificio.
  • Belotti: 7,5. Stesso giudizio di Immobile.
  • Bernardeschi: 7,5. Si impegna in ruoli anche non suoi. Sacrificio e concentrazione. Bravo nei due rigori.
  • Toloi: 7. Entra in partite difficili e si fa trovare pronto. Ottimo inserimento.
  • Bastoni: ng
  • Sirigu: ng. Prezioso nei consigli nei momenti determinatnti del match
  • Raspadori: ng
  • Meret: 10
  • Mancini: 10. È riuscito a ricostruire in poco tempo una squadra lasciata a pezzi dal precedente allenatore. Persona competente, professionale e umana. Bravissimo

Il futuro dell’Italia

Ora, ci presenteremo ai prossimi mondiali, in Quatar, come campioni d’Europa. Una responsabilità in più che fa tanto piacere a noi tifosi e sportivi. A questo bellissimo e unito gruppo si uniranno, se lo meriteranno in campo, Zaniolo, Pellegrini, un difensore e un attaccante. Lo spirito deve essere quello attuale: uniti per un’unica causa. I ragazzi abbracciati e pronti a sostenersi a vicenda è l’immagine di una nazionale vincente. Questa è la squadra che vogliamo, questa è la squadra che piace. Un grazie a mister Mancini e a tutto lo staff con Lombardo, Vialli, Oriali, e Nuciari. Uno staff competente, professionale, di classe e preparato. Dopo questi europei di calcio, presentiamo molti bookmakers italiani e stranieri che con promozioni e bonus stanno viziando i clienti che vogliono scommettere sulle partite di calcio o su tante altre tipologie di scommessa proposte. Le nostre preferenze vanno su Matchpoint e Snai, ambedue agenzie online italiane, sicure, legali e affidabili.

L’Italia che piace

L’Italia è in finale

Con grande fatica, con immenso sacrificio, con straordinario orgoglio ma, siamo in finale meritatamente. Un’Italia che soffre per 120 minuti, guidata dal mister Mancini in maniera perfetta, ha superato ai calci di rigore una fortissima Spagna. Una squadra, quest’ultima, che dimostra pienamente il suo valore tecnico e che ci ha messo in notevole difficoltà. Aver capito che dovevamo soffrire e che dovevamo essere compatti è stato l’impulso per la nostra vittoria. Una difesa concentrata, un centrocampo disposto al sacrificio, le punte pronte a pressare e a ripartire, sono queste le caratteristiche tecniche e morali di una grande squadra. Questa è una grande nazionale azzurra. Tutto parte tre anni fa quando fu scelto Mancini, ex giocatore geniale, allenatore giovane e vincente e, soprattutto un uomo competente. Tre anni fa iniziò il cammino che ha portato la nostra Italia in finale agli Europei di calcio.

Mancini e il suo staff

Nel calcio e nel mondo, in generale, non si inventa nulla. Inserire e dare le responsabilità alle persone preparate ed esperte è la prima pietra per una strada vincente. Mancini, grande giocatore e ottimo allenatore, ha arricchito il suo staff con altrettanti ex calciatori tecnicamente e umanamente eccezionali. Oriali, il gladiatore di tante battaglie vinte (vedi mondiali 1982 in Spagna), Lombardo, grande atleta preparato sotto ogni aspetto tecnico, Vialli, giocatore eccellente, competente e professionale. Una squadra con questi personaggi, difficilmente, può sbagliare. Questa è l’immagine dell’Italia che piace a noi italiani e, anche, agli stranieri. Questa è l’Italia preparata, capace, unita e pronta al sacrificio pur di ottenere il risultato prefissato. I rigori di Italia Spagna sono il frutto del lavoro di uno staff straordinario. Volevo, anche, ricordare che la scelta del nuovo tecnico fu presa da Costacurta, altro perfetto professionista. Ora, incrociamo le dita e andiamo a goderci la finale del campionato europeo di calcio perchè una delle due squadre ha un colore bellissimo:l’azzurro.

Analisi tecnica della partita

L’Italia è entrata in campo con il consueto 4-3-3 con Emerson al posto di Spinazzola. Invariato il centrocampo con Jorginho, Verratti e Barella. Attacco con Chiesa a destra, Insigne a sinistra e Immobile al centro. La Spagna ha eseguito un ottimo pressing e ci ha messo in grande difficoltà sia quando loro impostavano le azioni e sia quando noi cercavamo di iniziare le nostre trame. Nonostante queste situazione negative, siamo riusciti a creare azioni pericolose. Nel secondo tempo regolamentare, Mancini ha scelto di difendere con il 4-5-1 con Immobile unica punta e con Insigne e Chiesa schierati nella stessa linea dei centrocampisti. Il goal di Chiesa è l’ulteriore dimostrazione di classe di un grande giocatore. Predilige giocare a sinistra ma ogni ruolo va bene per questo ragazzo che diventerà un fuoriclasse. Vogliamo sottolineare, ancora, la grande prestazione del nostro portierone, Donnarumma. Tre passaggi errati nelle partenze delle azioni ma, spettacolare in porta. L’intelligenza calcistica si è notata nel primo goal della nostra nazionale quando Donnarumma ha effettuato il primo passaggio velocemente per far partire immediatamente l’azione della nostra rete. Giusta la scelta del tecnico nello schierare alla fine dei tempi regolamentari un tridente leggero. Forse, Chiesa al centro potrebbe essere migliore di Insigne ma, questi ragazzi stanno collaborando in modo eccezionale pe il raggiungimento del risultato. Unica nota non del tutto positiva è la prestazione di Immobile che non riesce a incidere come vorrebbe. Per questi europei di calcio, presentiamo molti bookmakers italiani e stranieri che con promozioni e bonus stanno viziando i clienti che vogliono scommettere sulle partite di calcio o su tante altre tipologie di scommessa proposte. Le nostre preferenze vanno su Matchpoint e Snai, ambedue agenzie online italiane, sicure, legali e affidabili.

L’Italia ai quarti, la Francia eliminata

L’Italia ai quarti di finale

La nostra nazionale azzurra approda ai quarti di finale battendo faticosamente una forte Austria. I valori delle squadre, ormai, sono spesso similari e ricordiamoci che siamo alla fine di una stagione sportiva dove la preparazione atletica diventa importantissima e può variare da partita a partita. È basilare per arrivare fino alla finale, alternare alcuni giocatori e naturalmente dimostrare la qualità del team e avere un pò di fortuna. Un ottimo primo tempo della nostra nazionale non ha prodotto reti. Nel secondo abbiamo sofferto ma, nei supplementari sono usciti fuori i valori tecnici di alcuni giocatori non molto utilizzati, come il devastante Chiesa e il giovane Pessina. L’Italia giunge ai quarti di finale in questo spettacolare Europeo con pieno merito. Ad attenderci ci sarà il forte Belgio che ha eliminato il Portogallo di Ronaldo. Dovrebbero tornare a disposizione Florenzi e Chiellini. Il mister Mancini avrà la possibilità di modellare la formazione considerando anche i ragazzi entrati durante la partita. Ci aspetta un ostacolo difficilissimo ma, questo rientra nel processo di crescita dell’intera squadra azzurra.

La Francia eliminata

L’Europeo di calcio 2021 perde una delle prevedibili protagoniste. I campioni del mondo sono stati eliminati dalla Svizzera che, dopo aver recuperato una partita, ormai persa, ha superato il turno dopo i calci di rigore. La superficialità francese, dimostrata quando vincevano 3 a 1, ha permesso agli ottimi giocatori svizzeri di pareggiare il match e di conquistare i quarti di finale. I bookmakers italiani e stranieri hanno offerto quote molto alte per la vittoria della Svizzera. Bravi gli scommettitori che hanno creduto nella squadra elvetica che era stata battuta facilmente dalla nostra nazionale. La Francia va a casa con molte recriminazioni. I bookmakers francesi sono molto delusi perchè speravano di accompagnare la loro nazionale fino alla finale. Per i prossimi incontri visitate i siti italiani di Snai e Sisal che offrono eccellenti promozioni.

La fase finale dell’Europeo di calcio 2021

Non è mai facile indovinare o pronosticare il vincitore di un torneo. Sappiamo, però, che nazionali come la Spagna, l’Italia e la Germania arriveranno alla fase finale. La Spagna ha piegato a fatica la Croazia, squadra composta da buoni giocatori e difficile da battere. La Spagna sta segnando molte reti. La Germania è arrivata al turno successivo grazie a un goal a pochi minuti dalla fine della partita, contro l’Ungheria. Non esistono squadre leader. L’Inghilterra può vincere o perdere con chiunque. L’Olanda è stata eliminata dalla Repubblica Ceca. La Svizzera ha azzerato la Francia. Il Portogallo è già a casa. È un Campionato europeo equilibrato e troverà un vincitore nel team più bravo tatticamente, più tecnico e, soprattutto, con più energie atletiche. Noi speriamo che la nostra Italia possa usufruire di tutti i giocatori, in quanto la rosa permette alternative ai cosiddetti titolari. Battiamo il temutissimo Belgio e vediamo cosa ci prospetta il torneo. Potete osservare le partite anche nelle agenzie online, nostre partner. Le nostre preferenze vanno su Matchpoint e Snai, ambedue agenzie online italiane, sicure, legali e affidabili.

L’Italia di Mancini

La Nazionale di Mancini

Da almeno due anni stiamo assistendo ad una delle più belle Nazionali italiane di calcio. La definiremo l’Italia di Mancini. Il mister, fuoriclasse del calcio italiano, ha ricreato un gruppo unito che era uscito distrutto dalla precedente esperienza, guidata da mister Ventura. Mancini ha selezionato i giocatori più tecnici davanti a una difesa sempre affidabile con Chiellini, Bonucci, Donnarumma, Florenzi etc… Dopo alcune partite vinte senza convincere i critici, il mister marchigiano ha basato molto sul possesso palla, sul recupero palla e sull’unione di un gruppo che non ha e non deve avere un leader. Una nota di merito è per lo staff creato da Mancini e comprende personaggi calcistici super preparati come Evani, Oriali e Vialli. Top giocatori e top dirigenti.

La filosofia del gioco

Lo schema standard è il 4-3-3 con due laterali bassi pronti a spingere e ad accompagnare le azioni in attacco, due centrali affidabili al centro della difesa, tre centrocampisti bravi nel recupero palla e bravi nel fraseggio, due esterni alti che, solitamente, giocano con il piede “invertito” (a sinistra gioca un destro, a destra gioca un sinistro) e una punta centrale. La preparazione fisica, specialmente in questi Europei di calcio, fa la differenza. L’importanza di Mancini e la sua esperienza sia da giocatore che da allenatore è determinante in questa bella Nazionale. Non sappiamo dove possa arrivare nella classifica mondiale, ma sappiamo che sta lavorando bene. È indiscusso che la presenza di qualche giocatore di grande statura internazionale potrebbe migliorare la squadra, ma è anche vero che alcuni nostri giovani ragazzi potrebbero crescere in maniera elevata.

I giocatori italiani

Nella nostra Nazionale, ci sono giocatori importanti che, forse, sottovalutiamo. Si parla e si scrive spesso solo degli attaccanti o dei centrocampisti. Noi vorremmo evidenziare che l’Italia ha uno dei portieri più forti al mondo (Donnarumma) e uno dei centrali difensivi con più esperienza in Europa (Chiellini). Il centrocampo non è fisico ma con Verratti, Barella e Jorginho abbiamo una tecnica eccellente. Gli esterni alti sono tra i più bravi al mondo e sono sempre pronti ad aiutare la squadra. È vero: non abbiamo Totti, Pirlo, Baggio, Del Piero ma i giocatori sono tutti tecnicamente preparati. Una nota di merito per Berardi che, con anni di impegno e sacrificio, ha migliorato il suo fisico e la concentrazione. L’esperienze francesi di Florenzi e Verratti e inglesi di Emerson e Jorginho migliorano le capacità della nostra Nazionale. Per questi europei di calcio, presentiamo molti bookmakers italiani e stranieri che con promozioni e bonus stanno viziando i clienti che vogliono scommettere sulle partite di calcio o su tante altre tipologie di scommessa proposte. Le nostre preferenze vanno su Matchpoint e Snai, ambedue agenzie online italiane, sicure, legali e affidabili.

I verdetti della Serie A 2020-2021

I verdetti della Serie A di calcio 2020-2021

L’Inter, dopo 10 anni, conquista il suo diciannovesimo scudetto con forza e determinazione. I 12 punti di distacco dal Milan (secondo in classifica) rappresentano un grande divario tra l’Inter e le altre squadre. Il tutto maturato nella seconda parte del campionato. Un team creato dal mister Conte che, dopo un avvio altalenante, ha modificato il proprio gioco con risultati molto positivi. Conte ha disposto una difesa a tre molto compatta, un centrocampo senza il trequartista e due punte sempre pronte a far ripartire le azioni. Concedendo poco allo spettacolo, l’Inter ha, comunque, strameritato di vincere questo scudetto. La sospresa di quest’anno è il Milan, squadra che costantemente ha occupato i primi posti della classifica. Un team capace di raggiungere un esito, forse, impensato all’inizio del torneo. Ottima, come sempre, l’Atalanta. Squadra, orfana di Gomez; ma guidata da un buon tecnico, come Gasperini. All’ultima partita, la Juventus supera in classifica il Napoli, incapace di battere in casa il Verona e riesce ad acciuffare la Champions League. Pirlo, primo anno da allenatore, è, comunque, riuscito a vincere due trofei e a qualificarsi tra le prime 4 squadre della Serie A. Non ha convinto, ma sarebbe stato giusto dargli del tempo per dimostrare il suo valore. Scendono in Serie B il Benevento, il Crotone e il Parma.

Cosa cambia il prossimo anno

Primi cambiamenti subito dopo il termine del campionato: Conte non accetta il ridimensionamento tecnico imposto dalla Società e lascia consensualmente l’Inter. Al suo posto un tecnico emergente, come Inzaghi, che predilige gli schemi calcistici 3-5-2 e il 4-3-3. Rimaniamo alla finestra, attendendo gli sviluppi tecnici di questa squadra. La Juventus esonera Pirlo e consegna il team, nuovamente, ad Allegri. Anche in questo caso, siamo curiosi di verificare se le richieste del mister verranno esaudite. Sicuramente sono indispensabili, secondo noi, un paio di elementi qualitativi a centrocampo per aumentare il tasso tecnico della Juventus. Il Milan e l’Atalanta continuano con gli stessi allenatori e con la stessa linea tecnica. Un grande ritorno in Italia è quello di mister Mourinho, alla guida della Roma. Società ambiziosa e città esigente: può succedere tutto. La Lazio consegna la squadra a Sarri, un allenatore che, solitamente, si esalta in questi team (vedi Napoli). Si prospetta anche per lui un anno impegnativo. Un saluto alle tre squadre salite dalla Serie B: Empoli, Salerniatana e il sorprendente Venezia.

L’utilizzo del Var

Un ultimo aspetto che vogliamo analizzare non è il Var ma il suo utilizzo. Siamo sempre stati convinti che la tecnologia aiuti il calcio. Il fuorigioco, ora, è segnalato in modo, secondo noi, perfetto. Certo, dispiace veder annullato un goal per centimetri, ma, almeno, abbiamo una misura sicura sull’azione svolta. Stesso positivo riscontro è nel constatare che non ci sono più discussioni se la palla è entrata o no in porta. Ancora qualche problema emerge sui contatti in area e sulla palla toccata con la mano. La regola sul tocco di mano speriamo sia quanto prima rivista perchè alcuni rigori concessi ci sono sembrati non logici. Stesso discorso per i falli provocati con malizia dai giocatori, che dovrebbero essere rivisti immediatamente ed essere puniti in modo severo (esempio simulazioni evidenti). Secondo il nostro parere, tutto migliorerebbe con il supporto di tutti i componenti in campo e nel dare l’incarico dirigenziale a persone idonee.